Cura durante il viaggio

Tagliandi Eseguirli (meglio da soli) alla cadenza prescritta, non serve fare grandi lavori o cambiare per forza le candele o regolare le valvole ogni 12.000Km, ma i controlli di base, dalle pastiglie al livello dell’acqua, i cambio olio motore e la pulizia del filtro vanno fatti con regolarità, anticipandoli se l'uso é gravoso.


Olio motore: Applica queste regole e non avrai mai problemi: qualunque olio è meglio di poco olio, non far mai mancare benzina… e olio quindi ad ogni un paio di pieni controlla se manca, meglio un olio economico cambiato spesso che uno pregiato cambiato raramente. Ricorda che il motore del Transalp è stato concepito per lavorare anche con oli poco pregiati dalle basse caratteristiche (API CF), inutile partire con un olio super per poi dover rabboccare con oli diversi. Se non trovi oli specifici per moto usa oli per auto ma che siano economici: un minerale 15w50 o 15w40 reperibile ovunque va benissimo, oli costosi contengono spesso additivi non compatibili con la frizione come abbiamo visto. Controllarlo spesso è l’unico modo per prevenire problemi e per spesso si intende anche tutti i giorni se si fanno lunghe percorrenze autostradali (condizione nella quale ne consuma di più). Eventuali rabbocchi se possibile meglio col medesimo olio o uno molto simile come gradazione e tipologia. Sui cambi meglio non lesinare, massimo 10-12.000 solo se l'olio é di ottima (e certa qualità) in tutti gli altri casi (uso gravoso, oli di dubbia qualità anche se di marche note spesso non sono i medesimi venduti in europa ecc. ecc.) meglio farli a 6000Km come prescritto sulle prime Transalp. Se non si cambia tipo di olio il filtro che è abbondantemente dimensionato può anche essere sostituito un cambio si uno no. Anche sui motori che consumano olio non basta rabboccare ma anche in quei casi va fatto il cambio per svuotare morchie e impurità. Non metterlo mai sopra il massimo, slitta la frizione e lo perde olio dagli sfiati.

Filtro Aria: Sul 600 a seconda del tipo di filtro che utilizzi e dei percorsi controllalo spesso e se in carta, soffialo, o avvicina la parte interna allo scarico di un'altra moto vedrai una nuvola di polvere uscire, se in spugna e molto sporco lavalo se ancora pulito controlla sia ben oliato, senza doverlo lavare ogni volta, basta pulire la patina superiore e oliarlo un pochino perché continui a filtrare bene. Il K&N anche quello lavalo quando serve.
Sul 650 è più complesso il controllo, quindi non puoi farlo frequentemente e se lo smonti cambialo o lavalo senza pensarci due volte. Fallo dopo lunghi fuoristrada o se usato solo su strada puoi tranquillamente farlo ogni 15-20.000Km magari in concomitanza con altri interventi, visto che aspira veramente poco sporco il 650.

Frizione: Tienila sempre ben regolata, MAI SENZA GIOCO, come detto: per capirci senza il minimo dubbio con una forza minima ad esempio con il mignolo della mano bisogna riuscire a muovere la leva di almeno un paio di centimetri sull’estremità.

Catena: Inutile dirlo ma più la si lubrifica (in genere ogni 500-1000Km) e la si tiene pulita dopo percorsi off più durerà e meno problemi darà. Se molto sporca lavarla con petrolio lampante o al limite anche con del gasolio e un pennello, asciugata bene e oliala. Per la lubrificazione va fatta (se non si ha il lubrificatore automatico) ogni 500-1000Km a seconda del percorso, come detto olio del cambio per auto 80w90 per i percorsi medi o un grasso spray al litio per autostrada e/o alte temperature o guida sotto la pioggia.
Il tensionamento una buona catena non lo richiede se non ogni 10 e più mila Km in genere con il cambio gomma, comunque va tenuta controllata (sempre con cambio in folle e due persone in sella verificandola in più punti spostando la moto), ma va regolata solo se effettivamente serve e soprattutto mai tirarla troppo, in particolare se si viaggia con bagagli, infatti più la sospensione affonda, più la catena si tende e se è già tesa alla prima buca si rovinerà irrimediabilmente.

Batteria: sul 650 nessuna manutenzione, sul 600 se fa caldo e si fanno lunghi trasferimenti il livello dell’elettrolito va controllato spesso. Così come che la cannetta di sfiato che sia ben innestata altrimenti l’acido o i vapori acidi che si creano nella ricarica danneggiano le parti metalliche..

Lubrificazioni: lubrifica con grasso spray tutti i perni gli snodi del cavalletto, delle leve freno e frizione e del pedale freno, i cavo della frizione (quelli acceleratore meglio di no) sono autolubrificanti.