Paramani

Difficoltà: media
Attrezzatura: di base

Come montare dei paramani chiusi

custom custom mororuggi2b

I paramani chiusi sono indispensabili se si fa fuoristrada, ma sono comunque utili per preservare le leve in caso di cadute anche da fermo e perché no, per dare un tocco “adventure” alle nostre moto.
Ve ne sono di diversi tipi e modelli, di moltissime marche e si adattano abbastanza bene, però abbiamo constatato che alcuni modelli, hanno il moresetto che si fissa al manubrio che può andare a toccare sul serbatoio, quindi è preferibile utilizzare quelli con fissaggio con una sola vite tipo i Rally Brush della Acerbis che vedete nell'utile schema di montaggio Acerbis qui sotto (cerchiati in rosso).

immagine

Nelle fotografie che seguono vedrete invece installati dei Cemoto. Molto importante anche il materiale, quelli molto economici (e fragili) sono solitamente in plastica mentre quelli di qualità sono in Nylon molto più resistente.

Il kit comprende: due paramani due bride in alluminio per fissare i paramani alla barra del manubrio specifiche per manubri standard da 22mm di diametro, due terminali di fissaggio da infilare nelle estremità del manubrio. Questi ultimi sono spesso forniti in varie misure, in quanto a seconda del materiale del manubrio (alluminio o acciaio) il diametro del foro varia. Per il manubrio originale vanno acquistati di diametro di circa 17mm.

immagine



Come procedere:

    1. Come prima cosa rimuovi i paramani originali svitando le due viti di fissaggio che sono le medesime che tengono le leve. Per quella del freno potrebbe essere utile su alcuni modelli, inserire nella parte superiore una rondella al posto del paramano.

 

immagine
    1. Forate la manopola (con un cutter o una fresa) e dal lato dell’acceleratore allargate con una fresa il foro presente nella plastica del comando acceleratore in modo che passi il perno di fissaggio. Foratelo abbondantemente e senza bave, lo stesso la manopola deve essere abbondantemente forata altrimenti sfrega e l’acceleratore non ritorna. Alcuni modelli 650 hanno anche un peso stabilizzatore nell’estremità che andrà rimosso (tranquilli serve a ben poso). Controlla che il perno di fissaggio entri, se dovesse faticare controlla che non ci siano bave di stampaggio all’interno del manubrio se ci sono fresale accuratamente. Ecco come si deve presentare a lavoro finito.

 

immagine
    1. A questo punto procedi col montaggio. Inizia dalla parte del paramani interna al manubrio, lavorando sulla brida. Fissa i paramani e bride all'interno del manubrio senza stringere i dadi.

 

immagine
    1. Ora puoi provare a fissarlo anche sull’estremità punta solo le viti senza serrarle cercando di posizionare al meglio i fissaggi sul manubrio e sfruttando l’elasticità del nylon.

 

      Controlla che:

 

      • Le leve freno e frizione non urtino il paramano, se serve sposta un po’ all’interno i comandi.

 

      • I cavi, in particolare dell’acceleratore non devono essere schiacciati dal paramani. Se dovesse servire mola il paramani nel punto di passaggio dei cavi per dargli più gioco, in quel punto il paramani è particolarmente resistente non dovresti indebolirlo.

 

      • Gira a destra e a sinistra il manubrio verificando che i paramano non tocchino (o non si avvicinino troppo visto che il manubrio è montato su supporti elastici e in caso di urto si muove) il plexiglass e nemmeno le viti dei fissaggi sul manubrio urtino il serbatoio (se monti i rally Brush o similari non hai questo problema), se così fosse ruotali o ruota tutto il manubrio allentando le 4 viti di fissaggio. Con alcuni cupolini rialzati è normale che il paramano arrivi a toccarli pur senza danneggiarli. In molti fresano leggermente il plexiglass, oppure riducono l’angolo di sterzo lavorando sui finecorsa (lavoro non facile).
      • Ricordati che per proteggere bene il filo del paramano deve rimanere più basso delle leve, se risultano alti ruotali in basso.

Ora dopo queste prove avrai trovato un punto di compromesso, prova a salire in sella e verifica l’ergonomia di manubrio e leve se non ti soddisfa allenta leggermente le viti al manubrio e quella dei comandi e smanettaci ancora fin che non troverai un buon compromesso. Se fai fuoristrada ricordati di provare la posizione dei comandi anche stando in piedi, di solito chi guida in piedi tende a tenere le leve ruotate più in basso.

    1. Trovata la posizione passa al fissaggio definitivo, fai particolare attenzione al perno che entra dal lato acceleratore, non mandare la bussola in battuta contro la manopola ma lascia un mm di gioco altrimenti l’acceleratore si blocca.

 

immagine
  1. Ora serra bene tutte le viti (in particolare quelle sugli estremi), ricontrolla anche le viti di manubrio e comandi, se le hai svitate, prova che tutto funzioni bene, molto spesso l’acceleratore tende a tornare più lentamente, di solito si assesta dopo poco, un poco di spray al silicone nei punti di sfregamento della manopola non guasta mai e facilita lo scorrimento.




Grazie all’orso ticinese per questa pagina .