Controlli

Difficoltà: facile
Attrezzatura: in dotazione

Tutti i controlli da fare

Ora vediamo i controlli da fare più frequentemente, importanti per la durata della moto ed importantissimi per la nostra sicurezza, sono ben illustrati sul libretto di uso e man. vediamo di aggiungere qualche fotografia:

Livello olio motore

E' da verificare frequentemente. Non pensiamo che perché la moto è nuova l'olio non lo consuma o perché la volta precedente non ne ha consumato non lo deve consumare nemmeno ora. Il consumo varia con moltissimi parametri ed il controllo è fondamentale e richiede solo pochi secondi. A motore caldo ma spento da qualche minuto, metti la moto verticale (l'ideale è sul cavalletto centrale) svita il tappo, pulisci l'astina, reinfila il tappo senza avvitarlo

immagine

ora sfilalo e controlla che il livello olio sia tra il massimo ed il minimo.

immagine

Se non devi fare lunghi viaggi non stare a fare piccoli rabbocchi, anche se è a metà tra il massimo ed il minimo, non preoccuparti, va benissimo. Solo quando si avvicina al minimo prosegui col rabbocco. Tieni presente che tra il massimo ed il minimo ci stanno circa 400cc di olio, attenzione però a non superare il massimo altrimenti la frizione tende a slittare. Viceversa se devi partire per un lungo viaggio mettilo al massimo e controllalo durante il viaggio, caldo, bagagli e lunghe percorrenze autostradali portano a consumi di lubrificante notevolmente più alti.

Livello acqua batteria (solo modelli 600)

Anche il livello dell'elettrolita della batteria sui modelli 600 che non hanno batterie sigillate va periodicamente controllato, in particolare in estate e con lunghe percorrenze autostradali. Smonta il fianchetto posteriore destro, metti la moto perfettamente verticale 8cavalletto centrale) e controlla che il livello stia tra le due linee di riferimento (max e min), che vedi nella foto.

immagine

Con molte batterie solo leggermente trasparennti non è facile vede il punto nel quale si trova l'acido, devi muovere leggermente la batteria e vedrai anche il livello muoversi. Presta particolare attenzione al primo e all'ultimo elemento, forse per il fatto che hanno i due poli tendono a consumare più acqua. Se devi rabboccare svita la placchetta di fissaggio batteria, estrai la batteria di qualche cm svita i tappini (a volte sono solo incastrati) e rabbocca con acqua distillata usando le apposite boccette con una lunga cannuccia attaccata. Si rabbocca solo acqua perché l'acido contenuto non tende a evaporare, l'acqua si. non metterne troppa primo perché falsi la concentrazione di acido, secondo perché potrebbe fuoriuscire.
A proposito di fuoriuscite controlla sempre che la cannetta di scarico sia ben attaccata e che arrivi fin sotto il motore, l'acido è estremamente corrosivo per vestiti e parti metalliche, presta molta attenzione.
Ricordati anche, saltuariamente di controllare il serraggio dei morsetti e almeno una volta all'anno staccali, puliscili bene (se serve con della cartaavetro) riavvitali e cospargili di grasso di vaselina. Solo così previeni possibili problemi elettrici.

Acqua di raffreddamento

Sul vaso di espansione posto dietro il motore vedi i due riferimenti max e minimo. Porta il motore alla normale temperatura d'uso, moto perfettamente verticale, controlla che il livello sia tra il massimo ed il minimo.

immagine

Qualora il motore avesse problemi di surriscaldamento o perdite d'acqua va verificato smontando il fianchetto anteriore destro che i radiatori siano pieni d'acqua,

immagine

infatti in caso di grossi problemi potrebbero svuotarsi i radiatori ma non il serbatoio d'espansione.
Se devi fare dei rabbocchi usa antigelo per circuiti in alluminio, e se concentrato diluiscilo con acqua distillata secondo le prescrizioni del produttore. Se devi sostituirlo vai nell' apposita sezione.

Catena di trasmissione

Per una lunga durata va frequentemente lubrificata, meglio con olio 80W90. E' anche fondamentale controllarne la tensione anche se di solito, se è in buone condizioni, va tesa molto raramente (passano anche 10.000Km prima che necessiti di regolazioni), viceversa è probabile che dopo un cambio gomme o anche un tagliando venga mal regolata, fai sempre la prova a carico (con una persona pesante a bordo) per vedere non sia troppo tesa. Il tema' approfondito nelle pagine del faidate.

Sfiato basamento

Il tappo che si vede in foto e che saltuariamente è da aprire, non è altro che lo scarico di acqua e lerciume vario che potrebbe depositarsi nella scatola filtro, in particolare se si lava la moto o dopo lunghe percorrenze sotto la pioggia. Con una pinza sposta la molletta di fissaggio e sfila il tappo tirandolo con decisione. Se è da molto che non lo fai aspettati un bel mezzo bicchiere di liquidi vari.

sfiat1

 

Spessore pastiglie freni posteriori

Periodicamente va controllato lo stato delle pastiglie, è un operazione semplice, per il freno posteriore guardando la moto dal dietro si vede la parte metallica delle pastiglie, la distanza da quest'ultima al disco freno determina lo spessore residuo del materiale d'attrito.

immagine

Il limite minimo è attorno al 1mm, se vuoi controllarlo con precisione prova a vedere se passa tra il disco e la parte metallica della pastiglia uno spessore calibrato per avere un buon margine di durata di un paio di mm (lo stecco dei ghiaccioli spesso 2mm è un valido riferimento) se passa sei a posto se non passa preparati a dover sostituire le pastiglie (vedi apposita sezione).

immagine

Come avrai notato dalle foto una delle due pastiglie è più usurata dell'altra, di solito è quella esterna direttamente spinta dai pistoni della pinza, se la differenza è minima nessun problema se è consistente probabilmente hai qualche problema sui perni di scorrimento, vedi sezione specifica. Nel caso in foto uno dei gommini è rovinato e probabilmente lo sporco non permette un buon scorrimento.
Controlla anche lo stato del disco se molto rigato o sotto spessore (lo spessore minimo è stampigliato sul disco) prevedine la sostituzione assieme alle pastiglie.

Spessore pastiglie freni anteriori

Valgono tutte le considerazioni fatte per le posteriori, solo che per vedere bene lo stato pastiglie dovrai inginocchiarti e guardare sotto la pinza.

immagine

Solito discorso per vedere quanto materiale d'attrito rimane

immagine

però attenzione!! nelle versioni con doppio disco lo spessore delle pastiglie nuove è sensibilmente inferiore, per cui con 2mm di spessore si fanno ancora moltissimi chilometri (é circa a metà usura) tienile controllate e sostituiscile quando lo spessore è minimo. Tieni anche presente che le pastiglie anteriori sono solitamente sinterizzate e si consumano sensibilmente meno delle posteriori, se compili diligentemente la tabella del capitolo precedente, con tutte le sostituzioni ai vari chilometraggi potrai farti una buona idea di quanto durano a te e sostituirle solo quando serve.

Livello olio freni

Anche il livello olio freni va di tanto in tanto controllato, ma è rarissimo doverlo aggiungere se non ci sono perdite. Quindi prima di rabboccarlo leggi fino in fondo queste righe e ricordati che il livello corretto va fatto solo con pastiglie nuove.

sofreni1

Quindi poni le due vaschette perfettamente in piano e se guardando nell'apposita finestrella del freno anteriore o l'apposito riferimento sulla vaschetta posteriore (posta sotto il fianchetto destro) il livello è sotto il minimo. Se le pastiglie freno sono da cambiare prima fai quello e poi ricontrolla il livello, se invece le pastiglie sono nuove ma il livello rimane basso, apri la vaschetta e porta il livello appena sotto il massimo.

ATTENZIONE!!!!! è assolutamente normale che consumandosi le pastiglie il livello si abbassi!! se le pastiglie non sono nuove e il livello olio è basso ma non sotto il minimo NON RABBOCCARE! se aggiungi olio rischi fuoriesca quando cambierai le pastiglie con danni alle parti verniciate della moto (l'olio freni è molto aggressivo con plastiche e vernici, presta sempre molta cautela).
Ricordati che l'olio va sostituito ogni due anni, vedi apposita sezione.

Per la sostituzione/controllo, filtro aria, catena di trasmissione, gioco valvole ecc. dal menù qui a fianco seleziona la sezione specifica.