Sostituzione olio freni

Difficoltà: medio
Attrezzatura: di base

L'olio freni va sostituito ogni 2 anni in quanto assorbe umidità perdendo le caratteristiche di incomprimibilità e favorendo in caso di uso intenso la formazione di pericolose bolle di vapore nel circuito perdendo tutta l’efficacia. I miglioramenti sono più evidenti sui modelli con freno anteriore monodico dall’ 87 al 96.

Il lavoro deve essere fatto in concomitanza con il montaggio di pastiglie nuove, solo così si vuota tutto l’olio e non si hanno problemi a riempire al livello corretto la vaschetta.

Attrezzi necessari

Olio DOT4 nuovo e in flacone sigillato, Chiave chiusa (a occhio a stella.. chiamala come vuoi) da 8, un cacciavite a stella, un tubetto (30-40cm) trasparente che si infili perfettamente sulla vitina di spurgo posta sulla pinza freno (quella coperta dal cappuccio di gomma), un recipiente per il recupero, stracci e giornali puliti (almeno uno straccio molto pulito):

  1. Per il freno anteriore, prendi un giornale, fagli un foro rettangolare delle dimensioni della vaschetta, incollalo con nastro carta ai lati della vaschetta in modo che se fuoriesce olio non vada su plastiche o qualunque altra parte della moto (la rovinerebbe), con altri giornali copri cruscotto serbatoio e cupolino.

  2. Posiziona lo sterzo in modo che la vaschetta resti perfettamente orizzontale, svita le due vitine e aprila, rimuovi coperchietto trasparente e gommino.

    immagine
  3. Ora, se vuoi fare più in fretta e hai a disposizione una siringa svuota la vaschetta aspirando l'olio (attenzione a non farlo gocciolare sulle verniciature) e passa alla fase successiva, se non hai la siringa infila la cannetta sulla vitina di scarico della pinza freno, svita la vite (occhio a non rovinarla, la chiave a stella serve a questo, se non viene svitata da parecchio tempo non è una idea malvagia quella di spruzzare dello sbloccante attorno alla vite qualche ora/giorno prima di iniziare il lavoro).

    immagine
  4. l'olio inizia a defluire

    immagine

    quando la vaschetta é quasi vuota chiudi la vite e con lo straccio pulito rimuovi eventuale sporco all'interno della stessa.

     
  5. Riempi con l'olio nuovo, apri nuovamente la vite si spurgo e attendi che esca tutto l'olio lercio, nel frattempo aggiungi continuamente olio nuovo. NON FARE RESTARE MAI LA VASCHETTA VUOTA altrimenti entra aria. In questa fase la leva del freno NON deve essere premuta questo per evitare che si interromapa il flusso di olio e che entri aria.

    Se per qualche motivo è stato svuotato il circuito (errore o smontaggio circuito ad esempio per cambiare i tubi) questa fase e quella di spurgo devono essere particolarmente curate, recupera l’olio pulito e reimmettilo nella vaschetta, il tutto per almeno una quindicina di minuti..

  6. Quando sei sicuro che tutto l'olio vecchio sia defluito (ti accorgi dal colore, la cannetta trasparente serve a questo) chiudi la vitina, se la leva é bella dura (molto probabile) hai fatto un buon lavoro, e puoi passare al punto 8, se é diventata molto gommosa significa che per qualche motivo è entrata aria!

  7. SPURGO:

    Fatti aiutare da qualcuno (mamme e fidanzate hanno la precedenza) tira la leva, svita lentamente la vite di spurgo, la leva inizia a cedere e l'olio a uscire, quando é quasi a fine corsa chiudi la vite e rilascia la leva. NON LASCIAR RITORNARE LA LEVA QUANDO LA VITINA È ANCORA APERTA, entra aria. Ripeti più volte l'operazione (almeno 4 o 5) fino a quando la leva perde gommosità, okkio a non restare con la vaschetta vuota.

    Sui primi modelli esiste anche uno spurgo sulla pompa, non credo serva in molti casi (infatti l'hanno eliminato) ma se fosse necessario si può procedere come al punto 7.

  8. Regola il livello nella vaschetta a circa 1cm dal bordo, pulisci il gommino nero e se fosse fuoriuscito ripianalo (cioè fai rientrare il soffietto) e rimontalo, se il livello é corretto non deve toccare l'olio ma solo sfiorarlo, se é troppo alto infilaci la punta dello straccio pulito in modo che ne assorba un pochetto, chiudi le viti. Fatto! non ti rimane che serrare bene le viti di spurgo e verificare non perdano olio.

 

Per il freno posteriore Se non è a tamburo si procede nello stesso modo, l'unica differenza é che l'olio fuoriesce più lentamente per la poca cadenza, quindi apri bene la vite e pazienta, oppure aspira l'olio dal basso (vedi sotto) oppure pompa con la leva (occhio che la cannetta aderisca bene alla vitina di spurgo altrimenti aspira molta aria) ed é obbligatorio alla fine del lavoro eseguire lo spurgo (fase 7).

Se si sono svuotati completamente i tubi sarà un operazione piuttosto lunga: inizialmente l'olio fatica a riempire i tubi perché non viene trascinato da quello presente (i tubi sono vuoti). Per agevolare questa fase puoi azionare la leva ripetutamente. L'ideale sarebbe aspirare l'olio dal basso: esistono apposite attrezzature ma con un pizzico di fantasia si può ovviare, basta fare un buco nel tappo del contenitore dove defluisce l'olio e aspirare con un comune aspirapolvere, non serve sia tutto sigillato, la leggera depressione che si forma nel barattolo fa fluire rapidamente l'olio (occhio a non rimanere con la vaschetta vuota altrimenti sei da capo),

immagine

una volta riempiti i tubi non serve più aspirare, l'olio fluirà agevolmente, fatene scendere in abbondanza (potete recuperarlo e riusarlo) non abbiate fretta e quando nel tubo trasparente non vedrete più bolle provate a chiudere la vite di spurgo e provare il freno, se fate un buon lavoro non servirà nemmeno spurgarlo, solo sui primi modelli con la vite di spurgo anche sulla pompa sicuramente sarà necessario fare lo spurgo in quel punto.
Per il doppio disco, si fa semplicemente su una pinza per volta.

Se questo lavoro viene eseguito con pastiglie usurate non si riesce a fare un livello olio corretto, se se ne mette troppo quando si sostituiranno le pastiglie si corre il rischio che, spingendo i pistoncini, ne fuoriesca dalla vaschetta oppure non si riesca a far rientrare completamente i pistoncini. Per questo è buona norma quando si cambiano le pastiglie e non si conosce la moto aprire la vaschetta e controllare o mettere almeno uno straccio attorno alla vaschetta.