Sostituzione pastiglie anteriori

Difficoltà: medio
Attrezzatura: di base

Come sostituire le pastiglie del freno anteriore

Prima di acquistare le pastiglie consulta la pagina con i vari modelli e le recansioni per capire le più adatte a te.

La procedura on questa pagina si riferisce a un modello del 1994-1996 comunque molto simile a tutti gli altri modelli sia monodisco che bidisco, e ovviamente ai freni di molte altre moto in commercio.

Necessario: un bel cacciavite di grosse dimensioni, una chiave a brugola del 6 di ottima qualità (altrimenti spaccate tutto) una chiave a occhio da 12. Se la moto è acquistata usata o hai rabboccato del liquido freni (guai a farlo con pastiglie usurate) metti per precauzione uno straccio attorno al serbatoio olio sul manubrio.

  1. Svita il coperchio del perno

    immagine
  2. Se da parecchio non vengono smontate dai una spruzzata di sbloccante

    immagine
  3. Sblocca senza sfilarlo completamente

    immagine

    se molto dura da svitare, prima di rovinarla usa una chiave di ottima qualità meglio se del tipo lungo con impugnature coem questa, con una mano spingi la chiave verso al vite e con l'altra dai uno strattone deciso.

    immagine
  4. Ora svita le due viti di fissaggio. Muovendola a dx e sx per far rientrare leggermente le pastiglie sfila la pinza.

    frenoant3
  5. Sfila il perno e le due pastiglie ti rimarranno in mano (non badare all’usura di quelle in foto, sono nuove).

    frenoant4
  6. Dai un paio di pompate sulla leva in modo che il pistoni fuoriescano di qualche millimetro, non farlo uscire troppo altrimenti cade fuori. Con uno straccio morbido e se serve del liquido freni pulisci bene il pistone (non usare altri prodotti rovinano le guarnizioni di tenuta!!) Se fatichi a pulire la parte più nascosta del pistone rompi a striscette lo straccio e fai degli anelli e sfrega.

    frenoant6
  7. Fai rientrare il pistone.

    immagine
    Se fosse duro, o comunque per precauzione, controlla nella vaschetta che il livello olio non sia troppo alto (capita quando si rabboca olio con pastiglie usurate) se è tutto ok ma ancora fatichi a farle rientrare monta le pastiglie vecchie infilaci il cacciavitone e fai leva. Non agire con leve o cacciaviti direttamente sul pistone, potresti deformarlo o rigarlo.
  8. Controlla che la pinza si muove liberamente a dx sx sul suo supporto, viceversa sfila la pompa e pulisci e distribuisci un filo di grasso (meglio se grasso al silicone) sui due perni e all’interno dei gommini come indicato dalle frecce rosse (non esagerare altrimenti non riesci ad infilare il perno) Innesta la pinza sul suo supporto e pulisci il grasso in eccesso.

    immagine
  9. Ora monta le nuove pastiglie posizionandole contro i supporti in modo che rimanga lo spazio per il disco. La pastiglia interna originale è corredata da una placchetta isolante, se su quelle che hai preso non c’è puoi rimontare quella delle vecchie pastiglie. Un filo di grasso sul filetto del perno per evitare di aver problemi al prossimo cambio

    immagine
  10. Infila la pinza sul disco ed avvita bene le due viti che la fissano. Serra la vite del perno senza esagerare (altrimenti non la sviterai più) e metti il tappino di chiusura. Attenzione nel punto di contatto tra pastiglie e supporti ci sono delle placchette metalliche incastrate, se si staccano nessun problema, qui vedi come sono montate

    immagine
    immagine
  11. Verifica che tutto sia montato giusto.

  12. Ponendo la vaschetta perfettamente orizzontale, controlla il livello olio, dovrebbe essere vicino al massimo, se lo é ok, se con le pastiglie nuove il livello é basso rabboccarlo (senza superare il max naturalmente)

  13. Ora che tutto é fatto passa alla prova su strada, guida con molta cautela su strade non trafficate e frena ripetutamente fin che la pastiglia inizia ad adattarsi e a frenare. Fai rodare lentamente le pastiglie non surriscaldarle e non pretendere che la frenata sia sconvolgente alle prime pinzate, anzi se il disco è un po’ usurato le pastiglie ci mettono parecchio a d adattarsi, aspettati una frenata molto scadente per i primi km, quindi presta sempre particolare attenzione.