Perché

Stai guardando con stupore questa sezione?? Non pensavi di sentir parlare di fuoristrada vero nel sito dedicato a una moto turistica che pesa 200Kg?? Ti stai chiedendo: : “ma questi sono pazzi?” Si? Allora benvenuto nel club... hai tutti i requisiti per diventare uno di noi.
In effetti gran parte degli acquirenti del Transalp non pensano o non pensavano di poterci fare fuoristrada serio, come non pensavano questa moto potesse reggerlo. Invece chiunque con un po’ di esperienza e pochi accorgimenti può portare questa moto anche su percorsi decisamente impegnativi. Assodato questo “ok ce la posso fare” la seconda domanda é: “si ma perché dovrei farlo con questa moto?”

behh.. i motivi sono presto detti: primo possiedi una moto con la quale puoi uscire dal garage di Firenze alle 8 di mattina e trovarti a pranzo a quasi 3000m nel mezzo delle Alpi Liguri, dopo aver percorso 200Km di autostrada, esserti divertito su mezza dozzina di passi appenninici e fatto pure 50Km di pietraia. Questo é solo un esempio su come ancora sia una delle poche moto con le quali fare fuoristrada senza bisogno del carrello, senza rinunce autostradali senza dover sempre lasciare a casa mogli e fidanzate. Lo stesso quando si vuole fare qualche viaggio avventuroso, muoversi veloci e comodi senza doversi fermare davanti ad un impegnativo passo himalayano come alla pista desertica o più semplicemente al sentiero che porta in spiaggia (se permesso ovviamente).
Un secondo aspetto importante della guida in fuoristrada, é l’esperienza: si acquisiscono capacità e nozioni che poi capita di usare anche su strada, si impara a gestire in ogni situazione 200Kg di moto, a non spaventarsi quando la moto sul pavé ci scappa via, a controllarla in una involontaria derapata, a capire i limiti della moto, delle gomme, e avere la sensibilità che in molti casi ci può salvare da spiacevoli situazioni. Si diventa decisamente più esperti e completi motociclisticamente parlando. E poi é una gran goduria saper dominare una motorona come la nostra.